Serata sfortunata?!

26 aprile 2008 § 4 commenti

Breve intervento su una breve serata con compagnia diversa dal solito.
Alle 22 passa la Marty a prendermi sotto casa, dopo mezz’ora siamo nei pressi di corso Como, schiaffiamo la macchina mezza sul marciapiede e mezza in strada e raggiungiamo Claudia & Co ad un locale. Presentazioni. Ci ho messo un’ora ad imparare i nomi: Roberta, poi i varesotti Francesco, Fabio, Vincenzo, Salvatore e Fabio (2).
Ci spostiamo ad un altro locale (giacché dal primo ci cacciano), scrocco dalla Claudia, Francesco ci regala delle rose, poi siccome la Robertina stava male noi ragazze decidiamo di andare via, abbandoniamo i varesotti che volevano trascinarci a ballare, abbandono Vincenzo che mi ringrazia di essere uscita con loro (?).
Il bello succede tutto dopo. Arrivati sotto casa della Robertina, vediamo del fumo uscire da sotto il cofano della macchina della Marty… scattiamo fuori dall’abitacolo e vediamo del liquido per terra… ci guardiamo negli occhi incredule e ci mettiamo a chiamare tutti i papà che troviamo. Per fortuna arrivano i genitori della Robertina. Diagnosi: il manicotto s’è rotto. Siamo a piedi in via Govone, il nostro progetto di farci un giro dal briochario di via Varesina sfuma… Arriva il papà della Marty a salvarci…
Ma per me non è ancora finita: giunta a casa, l’unico ascensore superstite dei tre che ci sono a casa mia non va… 12 PIANI DI SCALE A PIEDI!!!! Ma come vedete sono arrivata…hihih… ciao!!!
Annunci

La donna cannone

22 aprile 2008 § 4 commenti

Butterò questo mio
enorme cuore
tra le stelle un giorno
giuro che lo farò
e oltre l’azzurro della tenda
nell’azzurro io volerò
quando la donna cannone
d’oro e d’argento diventerà
senza passare per la stazione
l’ultimo treno prenderà
in faccia ai maligni
e ai superbi
il mio nome scintillerà
dalle porte della notte
il giorno si bloccherà
un applauso del pubblico pagante
lo sottolineerà
dalla bocca del cannone
una canzone esploderà
e con le mani amore
per le mani ti prenderò
e senza dire parole
nel mio cuore ti porterò
e non avrò paura
se non sarò bella come dici tu
e voleremo in cielo
in carne ed ossa
non torneremo più
e senza fame e senza sete
e senza ali e senza rete
voleremo via
così la donna cannone
quell’enorme mistero volò
tutta sola verso un cielo nero
nero s’incamminò
tutti chiusero gli occhi
l’attimo esatto in cui sparì
altri giurarono spergiurarono
che non erano mai stati lì
e con le mani amore
per le mani ti prenderò
e senza dire parole
nel mio cuore ti porterò
e non avrò paura
se non sarò bella come vuoi tu
e voleremo in cielo
in carne ed ossa
non torneremo più
e senza fame e senza sete
e senza ali e senza rete
voleremo via

10446

(De Gregori – La donna cannone, 1983)

Contro la democrazia

16 aprile 2008 § 5 commenti

Strano come in concomitanza con le elezioni si diventi tutti politologi. Tutti hanno la loro da dire. Politici, intellettuali, professionisti, studenti, impiegati, baristi, casalinghe, pensionati e via dicendo. Non ne sfuggo nemmeno io, credo. Sembra quasi di essere in un paese serio durante la campagna elettorale, non sembra anche a voi?
E dopo la votazione… tutto come prima. Le idee, che siano intelligenti o che siano da bar, vengono rimesse nel cassetto, in attesa delle prossime elezioni. Del resto è vero, adesso non servono più a nulla. La volontà del popolo è stata fatta… per i prossimi cinque anni si può fare quella dei vertici!!
 
All’alba del 16 aprile ho preso atto della vittoria di Berlusconi. Amarezza, non si può dire di no, e un nervoso. Soprattutto nel guardare in faccia certa gente che l’ha votato. Come due anni fa certa gente che aveva votato Prodi. Stampata in volto la soddisfazione della vittoria, come se fosse una partita di calcio. Nessuna coscienza di ciò che di bene o male questo potrebbe significare. Nessuna coscienza, e hanno il diritto di voto? …
 
Sorgono spontanee delle conclusioni, ma penso che voi siate abbastanza intelligenti per trarle da voi. Alla prossima!

Serata rivelatrice…

13 aprile 2008 § 5 commenti

Eccomi con la consueta cronaca del sabato sera! Di cui non frega niente a nessuno… ahah…
Appuntamento alle 7 e mezza in Porta Genova… stranamente arrivo in orario, dopo essermi incontrata in Cadorna con la Vale. Hanny e Farins giungono in ritardo (come sempre…), alle 8 scopriamo di essere al completo perché Sanvo e signora non possono venire con noi.
Decidiamo di andare a mangiare alla Mc Donald (bleah), poi di passare alla Supergulp e infine di raggiungere l’Indian Post. Giunti alla Mc Donald, Valentina non riesce ad ordinare un cavolo di panino, facendo innervosire la cassiera… noi le consigliamo un Happy Meal, più adatto alla sua età, ma non ci ascolta. Dopo aver creato un coda di 6 persone dietro di sè, finalmente riesce ad ordinare e una volta servite ci mettiamo a caccia di un tavolo, senza aspettare i nostri cavalieri.
La cena la passiamo discutendo di letteratura inglese, e dei romanzi distopici di Orwell e Huxley.
Usciamo dalla Mac con Hanny che cerca ancora di convincerci che tecnologia, vita e anima sono la stessa cosa, ovvero magia. Ci dirigiamo alla Supergulp, dove Hanny e Farins si fiondano entusiasti. Io e Vale, disgustate, aspettiamo fuori tipo cagnolino. Dopo mezz’ora Hanny e socio si decidono a comprare dei cavolo di manga, e li spingiamo fuori dalla fumetteria a forza. Raggiungiamo così l’Indian Post… il nostro locale di sempre… a cui non andavamo da settembre… celebriamo il nostro ritorno alle origini con 3 pigna colada, mentre la minorenne-minorata Valentina non beve alcolici e quindi non ordina nulla.
 
Immagine 3999
(foto in attesa del cocktail…)
 
Restiamo colà per un paio d’ore, scattandoci foto idiote, e parlando di argomenti scabrosi. Saltano fuori un sacco di verità nascoste… Anche la giovane Valentina ha da dirci la sua… e Hanny e Farins, così intelligenti e studiosi… che non dovrebbero avere tempo che per i libri… ahahah!!!
E poi tornamo a casa, ognuno come poté… CIAO FAGIANI!!!!

Democratici doveri

9 aprile 2008 § 5 commenti

E’ tempo di elezioni, lasciatemi dire di nuovo la mia.
Credo che in Italia si sia creato un terribile circolo vizioso. La politica non piace agli italiani, si sa. Facile capire perché: basta dare un’occhiata in Parlamento, pure io mi scoraggio.
Ma mi chiedo: questo innegabile declino è colpa solo dei politici? Di Berlusconi, di Andreotti, della DC e chi più ne ha più ne metta? Non credo. Io credo che la colpa sia principalmente degli italiani. Agli italiani non importa nulla della politica, delle leggi ad personam, degli indagati, del volgare arraffamento di poltrone, delle battute, della poca serietà, eccetera eccetera. L’ascesa di Berlusconi ne è l’indicatore maggiore. Berlusconi non crede nella politica, se non come uno strumento per il proprio "particulare". Invece alla sinistra tutto si può rimproverare, ma non di non credere nella politica. E’ anche per questo passano per imbecilli.
Invece bisogna capire una cosa: la politica è importante! La politica, volenti o nolenti, stabilisce il destino del paese e di chi lo abita. Perciò concludo: non si può votare a caso, senza neanche sapere chi si sta mettendo in Parlamento.

Persi a Milano

6 aprile 2008 § 2 commenti

Ebbene, tutta colpa di HANNY, che non si ricorda la strada che fa tutte le cavolo di mattine.
Dopo una discreta serata di fancazzismo nel giardino del castello,
 
Immagine 3977
(Elena che rincorre un gatto nel giardino del Castello)
 
dopo aver salutato Cristina, Martina e David, decidiamo di avviarci per Maciachini (è mezzanotte e ci troviamo in Cadorna). La strada da fare è: prendere la metrò rossa fino in Duomo, poi la gialla fino in Zara. Strada che si fa in 20 minuti, e che Hanny dovrebbe conoscere bene.
Scendiamo in metrò, prendiamo la rossa. Dopo 7 fermate (non siamo ancora giunti in Duomo…) mi sorge il dubbio: guardo le fermate e scopriamo di essere a Primaticcio (chi conosce Milano sa cosa vuol dire). Abbiamo sbagliato direzione. Scendiamo per prendere la metrò in direzione contraria ma il controllore ci dice che NON PASSANO PIU’ TRENI DA QUELLA PARTE. Scopriamo così di esserci persi dall’altra parte della città… ignorando come fare per tornare a casa, e soprattutto, dal padre di Elena chi ci sta aspettando in Maciachini!!
Chiediamo. Prendere la 63 fino in De Angeli. Giochiamo al gioco della verità, Hanny non risponde sinceramente… maledetto…
Una vecchia ci urla che dobbiamo scendere a quella fermata per prendere la 92, che ci porterà in Maciachini. La ringraziamo, aspettando che l’autobus arrivi alla fermata. La vecchia continua ad urlarci, e la smette solo quando ci alziamo. Una volta scesi, ci urla la strada per arrivare alla fermata della 92. La ringraziamo ancora, è già mezzanotte e quaranta e non abbiamo idea di dove siamo. Raggiungiamo la fermata della 92 come da indicazioni. Dopo un quarto d’ora arriva l’autobus, saliamo su, ma non abbiamo idea di dove dobbiamo scendere. Chiedo ad un capellone, mi dice che dobbiamo andare in direzione opposta. Risata isterica da parte nostra. Lo guardiamo increduli, ci dice che non è sicuro (era un po’ bevuto), di chiedere ad altri. No, da altri riceviamo conferma che la strada è giusta, ma non ci dicono dove dobbiamo scendere…
Dopo aver compiuto mezzo giro di Milano (è l’una e mezza), scopriamo che abbiamo già superato Maciachini. Scendiamo in Stazione Centrale (cioè esattamente dalla parte opposta di Milano rispetto a Primaticcio). Dobbiamo tornare indietro, ma siamo esausti; Elena chiama suo padre, io ed Hanny chiacchieriamo con un bel ragazzo inglese che attacca bottone e ci chiede dov’è viale Umbria, cosa che noi ovviamente non sappiamo. Gli consiglio di seguire i fili del filobus, e lui sconsolato si avvia a piedi. Lo guardo allontanarsi dispiaciuta…
Hanny ci abbandona per rincorrere la 92 per tornare indietro, lo attende mezz’ora di scarpinata fino a Cinisello. Noi ci facciamo coraggio e aspettiamo… FINE.

Io sono qui

3 aprile 2008 § 3 commenti

Ecco un simpatico sito che potrebbe consigliarvi cosa votare il 13 o il 14 Aprile 2008, giorno delle elezioni (l’election day, per intenderci).
 
Attenzione, però, ci sono delle controindicazioni: guardate un po’ dove sono finita io!!!
 
Copia di 90bcee0b
 
In mezzo all’Italia dei Valori, il Partito socialista, Per il Bene Comune (?) la Lega e la Destra!!! Insomma in mezzo agli estremi. Con orgoglio lontana da UDC.
Uhm…
Il problema resta.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per aprile, 2008 su {Phiore}.