Solitudine

7 febbraio 2008 § 2 commenti

Vogliate scusare la produttività della mia mente, ma come suolsi dire "l’ozio è il padre dei vizi" (e lasciare andare la mente è certo un vizio a cui si fa raramente a meno… almeno questo nel mio pianeta). Finalmente i miei sono partiti per la montagna e ho la casa libera… finalmente… stamattina mi sono svegliata con uno strano senso di sgomento. La casa vuota e silenziosa. Un senso di solitudine immenso.
 
solitudine amelie
 
Ho chiamato Andrea, ma adesso nemmeno sentire il mio migliore amico serve a qualcosa. Sono entrata in messenger, sperando di trovare qualcuno dei miei amici con cui parlare… ma sono le dieci di mattina. I liceali milanesi, a casa per Carnevale, stanno tutti dormendo. Gli universitari studiano. A Como vanno a scuola anche oggi. Risultato: non c’è nessuno. E io mi sento sola.
In più quel senso di ansia che sento da giorni si è rafforzato. Forse aver discusso con Elena. Forse avere quell’impegno a cui sono collegati tanti brutti ricordi. Forse volerci mettere una pietra sopra e ricominciare a vivere!!! Bene, ora è tutto passato (è un’ora che sono su questo cavolo di intervento): ma non mi va di buttare via questa mia fatica e così… lo pubblico… Baci, Fiore
 
P.S. giusto per sdrammatizzare… guardate che carini i miei cuginetti!!!
 
CIMG2367[1]
Annunci

Intervento controcorrente

4 febbraio 2008 § 2 commenti

L’altro giorno (vale a dire tre mesi fa) ho cominciato a scrivere quello che doveva essere "l’incipit" di un racconto. Ho scritto così:

Mi sento strana, amore. Mi sento che vorrei scomparire. Vorrei diventare trasparente, vorrei poter vivere all’insaputa degli altri. Vorrei non esistere più per nessuno, non avere un’identità… alla fine cosa siamo noi se non quello che gli altri ci considerano? Io non sarei Livia De Corrado se non fosse scritto sulla mia carta d’identità. Vorrei non essere nessuno non avere documenti scomparire per tutti.

Già, cosa siamo noi se non quello che gli altri ci considerano? In fondo, noi per gli altri siamo quello che appariamo… e se anche siamo altro, state certi che agli altri non gliene importa nulla. Quello che conta è l’apparenza.

 donna%20con%20maschera

P.S. questo intervento è volutamente estremo. Chi mi conosce sa che per me tutto è relativo…

Bella seratina!

3 febbraio 2008 § 3 commenti

Ed eccomi ancora a raccontare il sabato sera di una brava ragazza e dei suoi amici… conniazzurrosa21

L’appuntamento era alle nove in porta genova: arriviamo per prime Silvia ed io, poi dopo qualche minuto (ma guarda te se si può far aspettare delle signore…) arrivano anche Jacopo e Alessandro, i quali ci informano che Hanny FORSE sta arrivando. Intanto Silvietta stabilisce di portarci al Coccio. Dopo venti minuti arriva l’attesissimo Hanny (sempre in ritardo). Siamo al completo e ci mettiamo in marcia. Giunti al famoso Coccio, ci sediamo ad un tavolo e ordiniamo da bere, quindi cominciamo a fare dei discorsi che è meglio dimenticare (neanche imputabili all’alcol). Alle undici e mezza su idea della Silvietta (che aveva fame di Mc Flurry) decidiamo di trasferirci al Mc Donald lì vicino. Occupiamo un tavolo e ci mettiamo a parlare di mani e di unghie (Hanny ha le mani brutte… Jacopo ha il pollice corto… AH!AH!AH!AH!AH! Di Ale chissenefrega, tanto ha dei begli occhi). Dopodiché verso mezzanotte ci avviamo verso porta genova, giacché i nostri accompagnatori debbono tornare a casa in metrò. Ci abbandoniamo in discorsi pseudo filosofici dove ovviamente ho sparato una serie di cagate, tipo che la filosofia "è utile per lo sviluppo del pensiero individuale", e mi dedico a convincere Hanny che l’uomo è un animale. Bella seratina cmq!

Vabbé la finisco qua se no poi Jacopo si lamenta che scrivo degli articoli.

1pallina19La Fagiana

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per febbraio, 2008 su {Phiore}.